L’Economia Aziendale è una scienza nata da poco in seguito al disfacimento di altre scienze ritenute non attinenti alla realtà

L’Economia Aziendale studia gli aspetti amministrativi, tecnici e commerciali delle aziende. Secondo una ricerca logica di Edmund Husserl si diversifica in due ambiti: il primo che studia tutte le imprese intese come aziende di produzione ovvero quindi quelle che producono ricchezza (industriali, di trasporto, bancarie, assicurative) ed il secondo ambito studia tutte le aziende (familiari, di produzione, pubbliche, territoriali) sia strettamente riguardante la propria economia interna, sia il rapporto con gli altri. Questa scienza nasce fra fine Ottocento ed inizio Novecento da un gruppo di studiosi ed ha rimpiazzato le due scienze economiche aziendali dell’epoca: Marxismo ed Economia Pura che risultarono essere surreali, quindi poco attinenti al reale.

Le tematiche dell’economia aziendale

Abbiamo già accennato che l’Economia aziendale studia dunque il sistema impresa. Studia altresì le interazioni di elementi materiali, immateriali, personali; i processi produttivi interni volti a produrre reddito; il complesso intreccio di di elementi tecnici, personali, contabili, organizzativi e giuridici; lo sviluppo e la crescita delle imprese. Secondo il metodo deduttivo di B. Croce e G. Zappa si studiano le dinamiche aziendali con analisi-sintesi-analisi. Nell’ambito della Ragioneria lo studio aziendale si può suddividere tra contabilità esterna(bilancio) e contabilità dei costi di produzione. Ogni azienda ha un suo bilancio dove si mettono in evidenza i costi e i ricavi e si suddivide in Stato Patrimoniale, Conto Economico, Nota Integrativa, Rendiconto finanziario e Relazione sulla gestione.

Le decisioni aziendali si suddividono a loro volta in strategiche, gestionali, amministrative, operative. Si intendono per decisioni strategiche gli investimenti: ovvero gli acquisti al fine di produrre e le strutture organizzative interne. Inoltre l’Economia Aziendale studia la pianificazione strategica aziendale, i piani di breve medio – periodo, la programmazione ed organizzazione relative all’esercizio successivo, ovvero all’anno successivo allo scopo di porsi degli obiettivi economici di guadagno e all’analisi degli scostamenti (perdite o ricavi) ed infine alle azioni correttive. Questa scienza studia inoltre le microstrutture aziendali, ovvero l’attribuzione dei ruoli aziendali interni e le macrostrutture, cioè i rapporti che intrattengono i vari reparti aziendali interni.

ultimo aggiornamento: 16-06-2021


Cosa sono i vitalizi dei Parlamentari

Che cos’è il credito al consumo