Direttore: Alessandro Plateroti

Oltre a queste previsioni che riguardano da vicino l’ Italia sarà importantissima la riunione di Giovedì della BCE.

In distensione i rapporti tra Usa e Cina, ma l’esito della disputa resta sempre molto incerto. Dato positivo è però l’iperattività dei due governi nel cercare una soluzione. Gli americani manderanno il loro segretario di Stato e il rappresentante al commercio in Cina per discutere del problema. Questo spostamento è letto come positivo dagli analisti finanziari. Inoltre Trump avrebbe concesso alle aziende americane la possibilità di fare affari con Huwaei che era stata bandita dai deal con gli statunitensi .

Continuano intanto le tensioni in Iran con l’arresto di 17 presunte spie da parte degli iraniani. Il prezzo del petrolio, in queste condizioni, sale e ne giovano, anche in Italia i titoli petroliferi.

Tensioni anche per l’ipotetica vittoria di Johnson che sta dichiarando di volere un’uscita dalla UE senza accordo.

Intanto alcuni beni rifugio stanno mostrando i muscoli e si nota la crescita da Aprile ad oggi del franco svizzero che guadagna da allora ben il 4% e l’oro che staziona permanentemente sopra i1.400 .

Alla prossima riunione della BCE la maggior parte degli analisti stima che non verranno tagliati i tassi ma verranno mantenuti a questo livello fino a metà del 2020, momento in cui verrà probabilmente effettuato un taglio dello 0,5% , in attesa di rilanciare il QE, sulle tracce dell’operato di Draghi.

Veniamo all’ Italia , alle 10.123 di oggi , 23 Luglio , vola Pirelli che sale del 4,2% seguita da STM che si aggiudica un 2,40% di crescita e mantiene tonico il suo trend positivo. Su questo tiolo si erano addensate le ombre delle trimestrali USA che avrebbero dovuto penalizzare i tecnologici, ma invece le cose stanno andando diversamente anche perché i tecnologici USA sono in buona forma. Sale anche Leonardo del 2% mantenendo il suo trend positivo. Molta attenzione a Unicredit che avrebbe dichiarato di voler tagliare 11.000 posti di lavoro. I sindacati si sono messi immediatamente in moto.

Le tensioni del Governo non hanno permesso allo spread di scendere e oggi siamo intorno ai 200 punti circa.

Lo spread è in calo.

Alphie, il robot basato sull’intelligenza artificiale , ha segnalato oggi un piccolo titolo sulla Borsa di Milano come appetibile. Si tratta di SosTravel  che, secondo il robot basato sulla AI dovrebbe raggiungere i 3.2 euro di quotazione entro i prossimi 30 giorni. Il titolo, che oggi perde il 4,1% , si trova 2,7 . Proveremo a tenerlo monitorato per verificarne l’efficacia. Ad oggi su 7 previsioni Alphie ne ha centrate 7 , sbagliando solo i tempi entro i quali i target venivano raggiunti. Si tratta comunque di un interessante esperimento da monitorare nel tempo.

Telecom non riesce a superare 0,5, ma continua ad aleggiare lì vicino, sale oggi Banca Intesa, Unipol consolida il +4% di ieri, Campari è sul supporto a 8,58 e mostra qualche indecisione, Amplifon in congestione da qualche giorno potrebbe ritrovare la forza per lanciarsi in territori aperti a ulteriori crescite e Prysmian oscilla introno ai 19 euro in attesa di avere l’esito della commessa di Viking che vale oltre 800 milioni. Per il resto gli indici europei salgono e resta l’attesa per la riunione di Giovedì della BCE e dell’ Outlook di oggi del Fondo Monetario Internazionale.

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

ultimo aggiornamento: 23-07-2019


Unicredit, 10.000 lavoratori a rischio con il nuovo piano. I sindacati: “Faremo a cazzotti”

Conte risponde alla Lega e convoca i sindacati per discutere della riforma fiscale