Bel rimbalzo dovuto a prossime dichiarazioni FED.

Ci sono positive aspettative in relazione alla riunione Fed di questo Giovedì.

Molti pensano infatti che si prenderà atto del rallentamento dell’economia, dovuto anche alle recenti guerre dei dazi, e si possa iniziare a pensare a un taglio dei dazi come auspicato da Trump

Tutti i doppi minimi dei principali titoli italiani sono stati rispettati. Telecom , Banca Intesa, Eni hanno rispettato i supporti e sono ripartiti verso l’alto mentre il Ftse ha recuperato i 20.000 . Anche il Dax è tornato sopra 18.000 e l’S&P si è avvicinato a 2.770 puntando verso i 2.800 .

Pirelli ha trovato un floor a 5.04. Il peggio sembra quindi passato e infatti Maggio è passato…

Lo dicevamo 45 giorni fa. Eravamo certi che Maggio sarebbe stato un brutto mese e così è stato perchè l’indice nostrano è arrivato a perdere addirittura il 9%. Abbiamo anche detto che nel prossimo mesi si svilupperà un movimento laterale. I fronti aperti sono molti e sono sempre gli stessi. Li citiamo nell’ordine di importanza : Guerra Usa Cina sui dazi ( in peggioramento ), dichiarazioni FED sui tassi ( in miglioramento) crisi con Iran ( per ora contenuta ), dazi sul Messico come rappresaglia per emigrazione ( prima volta nella storia ) , Brexit ( probabilmente hard) , infrazione Italia ( non di molto conto), tenuta del governo ( ancora di meno conto). Pensiamo , in ottica realistica, che se questo governo cadesse ci sarebbe un grande spolvero in Borsa.

I titoli più reattivi sono stati Prysmian, che scalpitava da tempo, FCA, in vista delle nozze nippo francesi, Telecom, che ha riconosciuto il supporto, e Azimuth, che guadagna il 3,5%. Anche Saipem, che ha un portafoglio pieno di commesse e la pace in casa con Gazprom, reagisce nonostante il petrolio sia sui minimi.

Comunque data la vastità dei temi aperti bisogna stare molto in guardia e non riprendere subito la strada degli investimenti. Nella prossima puntata vi daremo un elenco di titoli che potrebbero dare soddisfazioni da quì alla fine dell’anno, ma finchè non saranno chiariti alcuni temi, pensiamo sia meglio stare ancora alla finestra.

Ultimo aggiornamento: 04-06-2019

PlayOptions