Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – "Nella giornata in cui si festeggia il diritto dei lavoratori, si prospetta invece la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro che riguardano tutte le attività che operano in concessione. Non solo gli stabilimenti balneari, ma anche i porti turistici, i campeggi, gli alberghi, i ristoranti, i bar, gli ormeggiatori". Inizia così l'appello di Fabrizio Licordari, presidente di Assobalneari Confindustria, in merito a ultime sentenze del Consiglio di Stato.  "Infatti il Consiglio di Stato, con le sue sentenze anche contrastanti, a nostro avviso sta mal consigliando lo Stato, prevaricando le competenze del governo e del Parlamento che fanno le leggi su mandato popolare. Chiediamo perciò, si al presidente Mattarella sia al presidente del Consiglio Meloni, di intervenire con prontezza ed efficacia normativa per garantire il diritto al lavoro delle piccole e medie imprese che hanno creato nel tempo l'industria turistica del nostro Paese per non farle fagocitare dalle multinazionali. Il caso Jesolo lo insegna", conclude.  —[email protected] (Web Info)

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 01-05-2024


AI, Derrick de Kerckhove: “Serve arte nel fare le domande, i giornalisti lo insegnano”

1 maggio, Serafini (Snals): “Strada ancora lunga per abbattere differenze di genere”