Con il termine assicurazione si fa riferimento al contratto con il quale una parte, cioè l’assicuratore, si obbliga a indennizzare l’altra parte, cioè l’assicurato, entro i limiti convenuti nel contratto e in seguito al pagamento di una determinata somma.

Con il termine assicurazione si fa riferimento al contratto con il quale una parte, cioè l’assicuratore, si obbliga a indennizzare l’altra parte, cioè l’assicurato, entro i limiti convenuti nel contratto e in seguito al pagamento di una determinata somma.

Seppur il meccanismo delle soluzioni assicurative – siano esse polizze sulla vita, contro gli infortuni o sanitarie – non sia difficile da comprendere, il glossario adoperato per spiegare costi e vantaggi delle stesse potrebbe risultare abbastanza complicato. Almeno al primo approccio.

Assicurazione contro gli infortuni domestici

Ecco di seguito una lista dei termini da conoscere per muoversi nel mondo delle assicurazioni:

  • Assicurato: con cui si intende il portatore del rischio, cioè il soggetto che vuole coprire la probabilità di rischio di un determinato evento dannoso e si rivolge ad una compagnia assicuratrice. L’assicurato può coincidere o meno con il beneficiario della polizza e con il contraente
  • Assicuratore: è il soggetto, o meglio la compagnia, che ha il compito di produrre il contratto assicurativo: raccoglie il premio e, al verificarsi del sinistro, garantisce il beneficiario
  • Beneficiario: è la persona che riscuote, in caso di sinistro, la prestazione assicurativa
  • Capitale assicurato: è l’importo massimo che può essere sborsato dall’assicuratore e, quindi, che può essere incassato dal beneficiario
  • Contraente: con cui si intende la persona fisica o giuridica che stipula il contratto di assicurazione con la compagnia e si impegna a versare il premio
  • Contratto: la materia, le condizioni e i limiti che disciplinano l’accordo tra contraente e assicuratore
  • Diaria: consiste nella somma di denaro sborsata dall’assicuratore per ogni giorno di inabilità dell’assicurato dovuta a infortunio o a malattia
  • Franchigia: in fase di stipula del contratto, con franchigia si indica l’ammontare che rimane a carico dell’assicurato in caso di sinistro. Esistono due tipi di franchigia: assoluta e relativa
  • Garanzia: è la garanzia prevista dal contratto a favore del beneficiario al verificarsi del rischio assicurato
  • Indennizzo: somma dovuta dall’assicuratore a titolo di risarcimento del danno subito da un proprio assicurato. Solitamente viene riconosciuto a titolo di rimborso, ma può non essere proporzionato al danno
  • IVASS: acronimo di Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni. È l’ente dotato di personalità giuridica che ha il compito di garantire la stabilità del mercato assicurativo e la tutela del consumatore
  • Massimale: rappresenta la cifra massima indennizzabile da parte dell’assicuratore
  • Premio: la somma che l’assicurato, su base mensile, semestrale, annuale o in soluzione unica, versa nelle casse della compagnia di assicurazione, a seconda del frazionamento scelto al momento della stipula del contratto
  • Provvigione: costituisce la quota di premio destinata a remunerare il lavoro di agenti e broker
  • Recesso: il contraente può sciogliere il contratto con la compagnia entro 30 giorni dal momento in cui è informato della conclusione del contratto stesso
  • Revoca: è il diritto del contraente di privare di effetti la proposta di assicurazione fino alla conclusione del contratto
  • Sinistro: è l’evento dannoso consequenziale al verificarsi del rischio di polizza per il quale è stata prestata la garanzia assicurativa
  • Somma assicurata: è il totale economico che la compagnia si impegna a pagare all’assicurato, quando si verifica il sinistro assicurato nella polizza
  • Sovrappremio: in presenza di rischi eccessivamente gravosi per le assicurazioni, è prevista una quota di premio assicurativo che si aggiunge al premio di base

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 16-02-2022


Bancomat: cambiano i costi di prelievo

Usi, richiesta e funzionamento della visura camerale online