Asset allocation, strategica e tattica, cos’è

Quando si parla di asset allocation, si intende la realizzazione pratica di una strategia di investimento. Si tratta infatti della distribuzione dei fondi disponibili di un investitore, attuata secondo molteplici attività di investimento quali attività finanziarie (titoli di credito, obbligazioni, azioni ecc.) e reali (ad esempio immobili, preziosi, opere d’arte ecc.).

Tali attività prendono dunque il nome di asset class. Scopriamo cos’è nel dettaglio l’asset location e quali differenze intercorrono tra quella strategica e tattica attraverso questo articolo.

Cos’è l’asset allocation

L’asset allocation è una vera e propria strategia attuata dall’investitore e finalizzata alla gestione ottimale del proprio portafoglio in modo da avere maggiori possibilità di mettere in atto i propri obiettivi di investimento e di conseguente rendimento.

Si tratta dunque della ripartizione dei fondi a disposizione dell’investitore fra le varie attività di investimento, finanziarie e non e che costituiscono un portafoglio, combinazione delle molteplici asset class scelte. Di fatto l’asset allocation risulta condizionata da variabili esterne quali il momento storico o il contesto economico ad esempio ma anche e soprattutto da variabili del tutto soggettive e personali come il rendimento a breve o a lungo termine, progetti di vita, età e propensione al rischio. In linea generale quindi, tale strategia è sicuramente volta a mantenere il perfetto equilibrio tra rischio e rendimento a seconda delle aspettative e obiettivi dell’investitore unitamente alle scelte di investimento.

L’asset allocation è distinta in tre differenti categorie che variano in base all’orizzonte temporale che condiziona le scelte di investimento. Strategica, tattica o dinamica sono dunque le tre asset allocation utili a caratterizzare la combinazione di investimenti più adatta a rispecchiare le caratteristiche dell’investitore e le sue aspettative.

Asset allocation strategica

L’asset allocation strategica è la ripartizione del portafoglio di investimenti in base a un orizzonte temporale di medio-lungo periodo. Questa scelta implica che, qualora sussistano perdite determinate da una serie di fattori di rischio, è comunque possibile contare su un arco temporale maggiore per tentare un recupero, revisionando le scelte di investimento compiute precedentemente.

È proprio l’approccio strategico tipico di questa asset allocation che consente di realizzare profitti maggiori offrendo dunque la possibilità di contenere eventuali perdite con maggiore facilità.

Asset Allocation tattica e strategica
Fonte Immagini: https://pixabay.com/it/fiscale-forme-reddito-business-468440/

Asset allocation tattica

Se tuttavia sul lungo periodo un’asset allocation strategica potrebbe risultare troppo rigida entra in gioco l’asset allocation tattica, una ripartizione delle asset class distribuite su un orizzonte temporale a breve termine. Tale approccio strategico risulta particolarmente utile se impiegato per modificare e adattare l’asset allocation strategica in base a quelle che possono essere le possibili variazioni temporanee del mercato.

Ripartire i propri investimenti attraverso un’asset allocation tattica implica da parte dell’investitore, un monitoraggio costante dei propri investimenti in modo da comprendere se le varie opportunità a breve termine hanno determinato un reale profitto, integrando se necessario il portafoglio con asset class a lungo termine.

Asset allocation dinamica

Meno frequente l’asset allocation dinamica, una distribuzione degli investimenti orientata totalmente al breve termine e particolarmente suscettibile rispetto all’andamento del mercato. Risulta utile quando è necessario adattare il portafoglio a repentine variazioni del mercato, regolando costantemente la combinazione di asset ed adeguandole ai rialzi e ai ribassi riscontrati.

Vantaggi dell’asset allocation

Quali sono dunque i vantaggi determinati dall’asset allocation? Pensare di poter prevedere con certezza quali degli investimenti risulteranno maggiormente remunerativi è piuttosto rischioso per l’investitore: per questo motivo è sempre importante diversificare il proprio portafoglio in modo da arginare eventuali problematiche e criticità date dai rischi sistemici solitamente non prevedibili. Gli stessi rischi si rivelano maggiori proprio se gli investimenti vengono ripartiti in un’unica asset class.

Ecco quindi perché gran parte degli investitori decide di ricorrere all’asset allocation: in questo modo la diversificazione ponderata e strategica permette di evitare performance generalizzate e particolarmente negative che al contrario sarebbero estese all’intero portafogli di investimento.

Fonte Immagini: https://pixabay.com/it/fiscale-forme-reddito-business-468440/

Ultimo aggiornamento: 20-12-2018

PlayOptions