Direttore: Alessandro Plateroti

(Adnkronos) – Attraverso la piattaforma Reclama Facile, nel 2023 sono state raccolte più di 44mila segnalazioni per problemi con servizi e prodotti da cui sono scaturite diverse indagini dell’Antitrust. La piattaforma, finanziata dall’Unione Europea nell’ambito del progetto CICLE-X (Cooperation Improving Consumers Law Enforcement) ha l’obiettivo di rafforzare la cooperazione tra le organizzazioni di consumatori e le Autorità, al fine di favorire l’azione di tutela dei diritti dei consumatori migliorando la sorveglianza del mercato, anche in funzione della proattiva collaborazione con le imprese, che consente di migliorare l'efficienza nella risoluzione delle criticità segnalate. I reclami effettuati attraverso la piattaforma di Altroconsumo Reclama Facile possono essere, su richiesta del consumatore che reclama, pubblici; quindi, rappresentano un'ottima leva per spingere le aziende a dare una risposta e ad occuparsi del problema. Grazie ai reclami raccolti, nel 2023 sono state molte le indagini avviate dell’Antitrust per pratiche commerciali scorrette, che hanno coinvolto: Italiaonline, Mondo Convenienza, Citroen e Peugeot, DR e Evo di DR Automobiles Groupe, Intesa Sanpaolo. Le dieci società su cui abbiamo ricevuto più segnalazioni sono: Italiaonline (5.772 reclami), Wind Tre,(1.298 reclami), Tiscali (1.197 reclami), FastWeb (1.149 reclami), Mondo Convenienza (898 reclami), Amazon (694 reclami), Poste (681 reclami), Ryanair (603 reclami), Trenitalia (491 reclami), Sda (469 reclami).  —[email protected] (Web Info)

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

adnkronos ultimora

ultimo aggiornamento: 16-02-2024


Crollo in cantiere a Firenze, le ricerche dei dispersi tra le macerie – Video

Verona-Juve, Allegri: “Non è un bel momento”