Direttore: Alessandro Plateroti

Soprattutto negli ultimi decenni, il mondo del lavoro ha subito delle notevoli variazioni. I profondi cambiamenti apportati al panorama di riferimento rappresentano la conseguenza diretta dell’avvento della digitalizzazione.

L’avvento di Internet ha, infatti, modificato profondamente ogni branca della nostra società e, senza dubbio, ha modificato ogni realtà lavorativa – a prescindere dal contesto di riferimento – dalle basi. Questa trasformazione ha condotto le aziende verso nuove sfide, ma gli ha anche permesso di ampliare i loro orizzonti e di attingere a importanti vantaggi e opportunità

Oggi, comunque, per un’impresa, mantenere il vantaggio competitivo significa compiere delle operazioni ragionate e complesse, tenendo conto di fenomeni come la globalizzazione e di un mercato sempre più interconnesso. Ovviamente, tra i settori che hanno maggiormente risentito della spinta della trasformazione digitale, spicca quello della pubblicità. Il mondo dell’advertising offre servizi particolarmente efficienti alle imprese, diversi in termini di potenziale e di approccio dai media tradizionali come televisione e stampa. Per questo motivo, sfruttare le nuove opportunità offerte dalle piattaforme digitali, oggi, è fondamentale per un business. 

RD_Advertising_Pubblicità

In questo frangente, il social media advertising rappresenta uno degli strumenti più efficienti al servizio di aziende e professionisti. Si tratta di un metodo di promozione che offre una connessione diretta con il pubblico attraverso l’utilizzo di piattaforme come Facebook, Instagram, Twitter e TikTok. Il social media advertising ha rappresentato, nel suo ambiente, una vera e propria entry rivoluzionaria; un metodo apprezzato da decine di migliaia di realtà in tutto il mondo. 

Ovviamente, fare advertising sui social media significa avere consapevolezza delle piattaforme in questione, in modo tale da poter raggiungere il pubblico al meglio. Per questa ragione, è necessario rivolgersi a realtà esperte di settore quando si intende sviluppare una strategia pubblicitaria social o formarsi a dovere qualora si sia interessati a lavorare in ambito advertising. Scopriamo, quindi, nelle prossime righe, come sfruttare al meglio il potenziale dei principali social network. 

Definire il target

Prima di citare i principali social network disponibili e soffermarci sulle potenzialità e i modi d’uso di ognuno di essi, riteniamo necessario premettere che ogni azienda dovrebbe sviluppare la propria strategia di social media advertising tenendo conto di fattori cruciali come il target a cui rivolgersi. I social network, infatti, presentano un pubblico particolarmente eterogeneo, ma in linea di massima è possibile effettuare una divisione in target comprendendo in primo luogo chi sono i potenziali clienti di un’impresa. Alcuni social sono popolati da più o meno persone che potrebbero essere interessate ai vostri prodotti rispetto agli altri che, in ogni caso, non vanno abbandonati. 

TikTok 

Entrando nel merito coi diversi social, non possiamo fare a meno di aprire con la piattaforma che, forse, ha destato più clamore e si è diffusa in maniera più veloce delle altre dal suo avvento. TikTok è un social network intuitivo e dinamico, dal pubblico particolarmente eterogeneo e basato sulla pubblicazione di video ritmati e il più delle volte legati a trend musicali. Si tratta di uno strumento necessario da padroneggiare soprattutto per le aziende che si rivolgono a target giovani. Un corso tiktok come quello che offre BeDigital Academy può permettere ai professionisti del settore una visione ottimizzata della piattaforma. 

RD_Social_Network

Twitter

Il social network proprietà di Elon Musk rappresenta un’opportunità di advertising di qualità, essendo basato sulla diffusione di informazioni. Promozioni dallo stile informativo sono, dunque, ben accette nei reami della piattaforma basata sui Tweet. 

Meta 

Per quanto riguarda, invece, le piattaforme di Mark Zuckerberg, ossia Instagram e Facebook, è necessario fare discorsi distinti. Instagram si rivolge ad un pubblico giovanile, è un social fotografico e a scorrimento veloce su cui è consigliato puntare anche sui contenuti effimeri come le storie e con il quale poter avere un rapporto diretto col cliente. Facebook, invece, in Italia è molto gettonato per un target più maturo e le sue funzioni effimere sono meno apprezzate rispetto ai più classici post. 

Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram
Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook

Riproduzione riservata © 2024 - EFO

ultimo aggiornamento: 17-07-2023


Supply chain alimentare: tutto quello che c’è da sapere sulla logistica

Come accedere ad un prestito con la massima sicurezza