Ai tempi del Coronavirus abbassare la mascherina, anche solo per fumare, può esporre al rischio di sanzioni salate. Vediamo in quali regioni è vietato e come bisogna comportarsi.

Abbassare o togliere la mascherina per fumare ai tempi del Covid è fortemente sconsigliato. Infatti cedere al vizio del fumo significa andare incontro a una multa di 400 euro, senza considerare i rischi della possibile esposizione al virus. Inoltre si andrebbe anche a violare quanto indicato nel DPCM di ottobre, ovvero l’uso obbligatorio della mascherina anche all’aperto. Scopriamo quindi come comportarsi in questi casi e dove si può abbassare la mascherina per fumare.

Fumare e abbassare la mascherina: è consentito?

Molti si chiedono se abbassare la mascherina per fumare in pubblico sia consentito o meno. Per poter rispondere con precisione è bene fare riferimento al DPCM di ottobre emanato dal Governo. Infatti nel testo del Decreto è possibile togliere la mascherina all’aperto, mantenendo il distanziamento sociale, solo per consumare bevande e cibi, perciò sono esclusi tabacco e sigarette.

fumare mascherina
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/corona-paradenti-maschera-fumare-5006817/

Insomma tutti i fumatori devono rassegnarsi perché cedere alla voglia di sigaretta in pubblico significa pagare una multa che ammonta a 400 euro. Questo sia perché si aumenta il rischio sanitario, sia perché non si userebbe la mascherina nel modo corretto. Va detto però che ogni regione ha regolamenti diversi. Restano tuttavia emblematici due episodi accaduti a Genova e Pavia. In queste due città sono state fermate due ragazze in pausa sigaretta ed entrambe hanno ricevuto la sanzione.

Fumare e abbassare la mascherina: i regolamenti regionali

Come abbiamo anticipato, anche se il DPCM di ottobre non vieta esplicitamente di fumare in pubblico, diverse Regioni hanno imposto i propri regolamenti. In primo luogo possiamo dire che Emilia Romagna, Veneto e Friuli hanno emanato una misura condivisa che considera la possibilità di abbassare la mascherina per fumare. Tuttavia è specificato in ciascuna ordinanza che bisogna mantenere la distanza di almeno 1 metro rispetto alle altre persone.

Discorso completamente diverso è quello di Regioni come Campania e Lazio, le quali hanno rilasciato prima del Governo un’ordinanza che obbligava i cittadini a indossare le mascherine anche all’aperto. In questi due casi non è mai citata la possibilità di fumare, e quindi di abbassare la mascherina, in pubblico. In ogni caso però ci sono stati Comuni, come Francolise, Giuliano e Benevento che hanno palesato il divieto.

Infine l’ultima città ad abbracciare questa regola è stata Massa Carrara dove il sindaco ha emanato una precisa misura anti-fumo che vieta di abbassare la mascherina per fumare, anche nelle vicinanze di negozi ed esercizi commerciali.

Consigli utili

Se siete dei fumatori e volete evitare la sanzione, la cosa migliore da fare è collegarsi al sito del Comune o della Regione di residenza. In questo modo sarà possibile controllare se sono presenti divieti o regolamenti particolari.

Tuttavia quando si fuma è sempre meglio trovarsi in un luogo isolato, o quantomeno poco frequentato, e se possibile bisogna mantenere le distanze di sicurezza anche tra fumatori. Va ricordato che nonostante le norme anti-Covid siano interpretabili, i regolamenti diventano più rigidi nelle zone in cui i contagi rimangono elevati.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/it/photos/corona-paradenti-maschera-fumare-5006817/

ultimo aggiornamento: 08-12-2020


Russia e Covid, le vaccinazioni a tappeto inizieranno entro fine anno

Cosa sono i Broker DMA e perché sono così apprezzati?