Sono sempre più numerose le persone che decidono di trasferirsi all’estero per i motivi più disparati.

Sono sempre più numerose le persone che decidono di trasferirsi all’estero per i motivi più disparati: desiderio di godersi in completo relax gli anni della pensione, iniziare una nuova vita e intraprendere un nuovo percorso professionale, seguire un amore o più semplicemente cambiare aria.

Tra le diverse mete europee più apprezzate, soprattutto dagli italiani, figura proprio l’Albania, il cosiddetto Paese delle Aquile. Ad optare per il trasferimento in Albania sono in prevalenza i pensionati, grazie anche alla politica di detassazione delle pensioni, ma non mancano certo i giovani che vogliono vivere un’esperienza all’estero per qualche anno o coloro che desiderano dare una svolta alla propria carriera professionale. L’AIRE nel 2020 stimava circa 1800 persone regolarmente residenti in Albania ma si stima siano molte di più. Intorno alle 19.000 persone.

Un consiglio, valido non solo per questo magnifico paese ma in generale per qualunque meta estera nella quale si desideri trasferirsi in pianta stabile, è quello di fare prima di tutto un viaggio nella destinazione per rendersi conto in prima persona di aspetti come lo stile e il costo della vita, le condizioni economiche del paese, ecc. Di seguito abbiamo stilato una lista dei principali motivi per trasferirsi in Albania nel 2022, cercando di analizzare diversi aspetti legati al paese.

albania

Il buon cibo e l’atteggiamento ospitale

Tra i paesi dell’Europa, l’Albania è sicuramente uno dei più simili all’Italia per quanto riguarda le persone e il cibo. Si tratta infatti di un paese la cui ospitalità è fortemente legata alla tradizione e al besa, il codice d’onore medievale, motivo per cui l’ospite deve sempre essere messo a proprio agio e sentirsi accolto. Dal punto di vista della cucina, i piatti albanesi rientrano nella cucina mediterranea, quindi non sarà particolarmente difficile abituarsi a questi gusti e sapori. Oltre alla carne, al pesce e alle verdure tra gli ingredienti più utilizzati nei piatti della cucina albanese compaiono inoltre le cipolle e l’aglio che vengono spesso aggiunti per insaporire le pietanze. Un’altra abitudine che si avvicina molto al nostro paese è la cultura del caffè, spesso accompagnato dalla rakija, un brandy a base di prugne.

Il patrimonio storico-culturale e la vita notturna

Quando si pensa al patrimonio storico-culturale dell’Albania il primo pensiero va indubbiamente alla capitale del paese Tirana. La capitale offre infatti una grande varietà di monumenti e luoghi di interesse, tra cui spiccano in particolare le fortezze medievali di Prezë e Petrela, la Torre dell’Orologio che è il simbolo della città, la Cattedrale della Resurrezione di Cristo e diverse ville in stile liberty italiano. Tra le mete turistiche più apprezzate va inoltre ricordata la storica Piazza Skanderbeg. Tirana, ma anche altre città albanesi come Saranda e Dhermi, sono poi conosciute per la fervente vita notturna e i locali di musica dal vivo frequentati da persone di tutte le età.

La natura tra spiagge e parchi nazionali

Nel 2019 l’Albania ha raggiunto quasi i 5 milioni di visitatori stranieri. Il motivo di questo interesse è da ricercarsi non solo nel suo ricco patrimonio culturale, storico ed artistico, ma anche nella varietà di bellezze naturali di cui il paese dispone. Tra queste è indispensabile citare il Parco Nazionale del Monte Dajt, un esempio di macchia mediterranea in cui si muovono orsi, cinghiali e lupi, raggiungibile attraverso una funivia che lo collega alla città di Tirana. Sono numerose anche le spiagge, tra cui quelle di Durazzo, considerata il principale luogo di villeggiatura dell’Albania.

Il crescente fenomeno del turismo medico

Negli ultimi anni l’Albania è diventata una delle principali mete europee di turismo medico, soprattutto per quanto riguarda il campo dentistico e odontoiatrico. Il boom vero e proprio è stato toccato nel 2019 con il 138,4% in più rispetto ai due anni precedenti di turisti che si sono recati in Albania per sottoporsi a cure dentistiche. Stando ai dati raccolti pare infatti che oltre ad essere trattamenti di alta qualità eseguiti da personale preparato e competente, si tratti di operazioni di circa 1/3 più economiche rispetto all’Italia e ad altri paesi europei. Un altro settore in crescita è inoltre quello della chirurgia estetica, grazie alla presenza di cliniche moderne e all’avanguardia per quanto riguarda trattamenti e macchinari.

Il costo della vita e la possibilità di avviare un’attività

Ultimo aspetto di attrattiva del paese che spinge molte persone a trasferirsi in Albania nel 2022 è il costo della vita. Benché infatti si tratti di un paese considerato ancora in via di sviluppo, l’Albania risulta essere molto conveniente dal punto di vista economico.

Se da un lato i pensionati hanno la possibilità di vivere agiatamente con uno stipendio che in Italia è considerato appena sufficiente, i giovani e i lavoratori hanno diverse possibilità di carriera a loro disposizione nei settori dell’energia, agro-alimentare e delle infrastrutture.

Anche l’avvio di un’attività rappresenta un fattore particolarmente attraente, grazie alla possibilità di aprire una partita IVA con tassazione contenuta per le imprese e manodopera a basso costo rispetto all’Italia. A tutto questo va poi ad aggiungersi una burocrazia che nella maggior parte dei casi risulta molto più snella ed agevole rispetto alla burocrazia nostrana e il fatto che il paese abbia intrapreso un percorso per entrare a far parte dell’Unione Europea aprendo così il proprio mercato a nuove opportunità.

Per maggiori informazioni a riguardo, leggi anche questo articolo su come aprire un’azienda in Albania.

Riproduzione riservata © 2022 - EFO

ultimo aggiornamento: 15-06-2022


Accordo Ue su salario minimo: di cosa si tratta

L’azienda di Apple entra nel settore BNPL, Buy Now Pay Later